Mentre dormi…

Tag

, , , , , ,

Resterei qui ore e ore a guardarti mentre dormi
La meraviglia delle meraviglie
Occhi e volto rilassati
Respiro lento e continuo
Manina che stringe la mia nel cuore della notte
La lucidità sul tuo visino riflette in un luccichio di stelline quel po’ di luce che c’è nella stanza
Chissà quali sogni starai facendo 
e mentre provo a immaginarli
tutto viene rotto d’improvviso
A dispetto della tua tranquillità, spezzata in un istante
Il tuo viso si inarca all’indietro
in uno scatto rapido e veloce
Occhi sbarrati e persi nel buio
Mano che si ritrae dalla mia
Gambe tese e rigide
Piedi tremolanti
Respiro affannato

Poi tutto finisce, tutto passa
…e si ricomincia a sognare

Acquerello

Filo d’Amore

Tag

, , , , , , ,

Sei lì, immobile nel tuo lettino in un fermo immagine
I tuoi occhi si dirigono chissà verso quali dove
Le tue Orecchie tese ad ascoltare ogni mio passo, sperando si avvicini sempre più a te
Mi aspetti tutto il tempo
contempli i secondi, minuti
Mi accorgo del tuo richiamo, gorgheggi sottili, dolci e vibranti
Mi dirigo così finalmente verso te
Intrepida cominci a muoverti
Mi avvicino
Il tuo corpicino brama il mio tocco,
le mie mani scivolano delicate sulle tue
Le mie labbra sfiorano le tue dolcissime e paffute gote
La mia voce ti rassicura

Sento le tue vibrazioni di felicità
Sono qui per te…
E seppur lontane per qualche istante,  tu sei
Pelle della mia pelle
Cuore del mio cuore
Anima della mia anima
Nessun luogo
Nessun tempo
Mai
Niente può farci sentire distanti
Siamo cucite al cuore
Io e te
da un filo ricamato d’amore

Sogno lucido di una catastrofe…

Tag

, , , , ,

Ho sognato una catastrofe, la mia…
Il mio primo pensiero tu,
ma mi dico che non ci sei.
Allora penso alla mia Ro,
lei è con me in questo sogno.
La cerco con lo sguardo,
vorrei averla vicina in questo momento
non la trovo, è troppo lontana
grido il suo nome, ma invano…
Tutto comincia a sprofondare,
io sprofondo
Sento la terra rompersi, aprirsi,
sgretolarsi sotto i miei piedi.
Tanta la paura,
mi dico di non averne
così comincio a non sentire nulla
niente più rumore
niente dolore.
Mi affido alla Terra
mi lascio accogliere tra le sue macerie.
Come in una danza mi abbandono serenamente
Non ho più paura di cadere
ma solo voglia di volare!

8 Settembre…

Tag

, , , , , , , , , , , ,

Olio su tela

Piedi scalzi, dolenti, sporchi
Strada tortuosa, lunga, faticosa
Vita che è ricominciata da lì
dal tuo sì di quel giorno.
“Sì” che è diventato sacrificio, devozione, voto!
Ogni anno da più di 30 anni
cammini dietro di Lei mio amato, con Lei e Lei con te.
Quando la strada si fa dura,
i tuoi piedi stanchi si sollevano
ma continuano a camminare.
E quando il peso del Suo manto ti sovrasta, sembra troppo pesante…
Poi tutto diventa calore, conforto, protezione, forza…
Perché Lei illumina il tuo cammino
ti aiuta nelle fatiche di questa vita
Ti sostiene e ti protegge…
E anche la più peggiore delle strade
con Lei diventa cammino semplice, dolce…
Lei è con noi!

A scuola…

Tag

, , , , , ,

Oggi doveva essere il tuo primo giorno di scuola…
Mentre vado a lavoro, vedo per strada bambini con le loro mamme mano nella mano…

Ci immagino così:
mentre ti abbraccio forte, sfioro le tue tenere gote per darti un bacio, poi ti vedo correre felice con il grembiulino e lo zainetto incontro ai tuoi nuovi amici…

Tu invece sei nel tuo lettino
che aspetti intrepida il mio ritorno.
Nessuna scuola
nessun insegnamento
sei tu a darmi continuamente lezione…

Tu, grande maestra di vita!

Dal web

Il mio grande amore…

Tag

, , ,

A te che sei il mio grande amore
ed il mio amore grande
A te che hai preso la mia vita
e ne hai fatto molto di più
A te che hai dato senso al tempo
senza misurarlo

A te che sei una meraviglia,
le forze della natura si concentrano in te, sei una roccia, sei un uragano, sei l’orizzonte che mi accoglie quando mi allontano

A te che hai reso la mia vita
bella da morir, che riesci a render la fatica un immenso piacere

A te che sei il mio grande amore!

(“A te” di Jovanotti)

Acquerello

Prenditi tempo…

Prenditi tempo per pensare,
perché questa è la vera forza dell’uomo.

Prenditi tempo per leggere,
perché questa è la vera base della saggezza.

Prenditi tempo per pregare,
perché questo è il maggior potere sulla terra.

Prenditi tempo per ridere,
perché il riso è la musica dell’anima.

Prenditi tempo per donare,
perché il giorno è troppo corto per essere egoisti.

Prenditi tempo per amare ed essere amato, è il previlegio dato da Dio.

Prenditi tempo per essere amabile,
questo è il cammino della felicità.

Prenditi tempo per vivere!
(Neruda)

Tecnica mista su cartoncino

La distrazione migliore…

Tag

, , ,

Il mio saluto per Te la prima volta che ho varcato la soglia dell’ingresso.
Tante le incertezze…
Mi sono avvicinata, ti ho toccato, mi sono soffermata sul Tuo volto, ho fatto il segno della croce…
Un pensiero fisso nella mia mente che ho messo a tacere.
Il mio saluto per Te ogni volta che con il pancione venivo per il monitoraggio.
Tante le paure…
Il mio saluto per Te quella notte del 31 dicembre quando avevo le doglie del parto e quando siamo tornati a casa in 3!
Tanta la gioia e la felicità.
Il mio saluto per Te dopo qualche mese, là dove tutto è cominciato…
Tanto lo scoraggiamento.
Il mio saluto per Te adesso, ogni mattina, quando prima di salire al secondo piano vado a lavoro.
Il pensiero fisso che avevo avuto 13 anni prima si è avverato.
Ci provo, ho dato a me stessa questa possibilità.
Lavoro qui adesso, nonostante tutto, la “distrazione migliore”!
Grazie

Il giorno più bello? Oggi
L’ostacolo più grande? La paura
La cosa più facile? Sbagliarsi
L’errore più grande? Rinunciare
La sconfitta peggiore? Lo scoraggiamento
La distrazione migliore? Il lavoro
(Madre Teresa di Calcutta)

Lacrima sul fuoco…

-Acquerello-

Ho sempre sentito che c’era qualcosa, mi ci aggrappavo con tutta la forza, lo stringevo più forte che potevo.
Sentivo la sua energia, il suo calore
dolce stimolo che mi rendeva più leggera,
fluttuavo sospesa tra scintille di luce…
Poi ho capito che eri tu!
Tu quel filo
Tu quel calore
Tu la mia energia
Tu la mia forza
Tu il mio dolce sollievo
Tu la mia luce
Tu lacrima sul fuoco…

La mia mamma!

Mani…

Tag

, ,

“Come si affronta il dolore?”
“Con le mani. Se lo fai con la mente il dolore invece di ammorbidirsi, s’indurisce ancora di più.”
“Con le mani?”
“Sì. Le nostre mani sono le antenne della nostra anima.
Se le fai muovere cucendo, cucinando, dipingendo, suonando o sprofondandole nella terra invii segnali di cura alla parte più profonda di te.
E la tua anima si rasserena perché le stai dando attenzione.
Così non ha più bisogno di inviarti dolore per farsi notare.”
“Davvero le mani sono così importanti?”
“Si…. Pensa ai neonati: loro iniziano a conoscere il mondo grazie al tocco delle loro manine.
Se guardi le mani dei vecchi ti parlano della loro vita più di qualsiasi altra parte del corpo.
Tutto ciò che è fatto a mano si dice che è fatto con il cuore.
Perché è davvero così: mani e cuore sono connessi.
I massaggiatori lo sanno bene: quando toccano il corpo di un’altra persona con le loro mani creano una connessione profonda.
E’ proprio da questa connessione che arriva la guarigione…
Pensa agli innamorati: quando le loro mani si sfiorano fanno l’amore nel modo più sublime.”
“Muovile, inizia a creare con loro, e tutto dentro di te si muoverà.
Il dolore non passerà ma si trasformerà nel più bel capolavoro.
E non farà più male. Perché sarai riuscita a ricamarne l’essenza.”

E. Bernabè

Beautiful black…

Tag

, , ,

E perché no!

E perché no
indossare un bel vestito, mettersi un filo di trucco, sistemarsi i capelli…

E perché no
inebriarsi del profumo preferito, così da lasciarsi trasportare in un viaggio sensoriale…

E perché no
colorare l’anima con ciò che ci fa stare bene da rendere beautiful anche un abito nero.

E perché no
sentirsi colorate dentro, ma soprattutto
Sentirsi beautiful…

Beautiful black!

In un cupo inverno…

Tag

, ,


Nel pieno di un inverno tetro
il vento gelido si lamentava
la terra era dura come ferro
l’acqua come pietra;
la neve era caduta, neve su neve
neve su neve
nel pieno di un cupo inverno
tanto tempo fa

Il nostro Dio, il cielo non può trattenerlo,
né la terra sostenerlo;
cielo e terra fuggiranno
quando verrà il suo Regno,
nel pieno di un cupo inverno
una stalla fu sufficiente
per il Signore, Dio Onnipotente
Gesù Cristo

Angeli ed arcangeli
erano tutti li riuniti,
cherubini e serafini
affollavano l’aria,
ma solo sua madre
nella sua beatitudine di vergine
adorò il suo Amato
con un bacio

Cosa posso dargli
povera come sono?
Se fossi un pastore
potrei portare un agnello,
se fossi un Magio
potrei offrirgli la mia parte,
ma ecco ciò che posso donargli…
GLI DONO IL MIO CUORE! (Traduzione testo canzone “In the bleak midwinter”)