Tag

, , , , , , , , , ,

Così come c’è stata subito una simbiosi tra me e mia sorella, così la percepisco tra Bernadette e lei, mia nipote. Si chiama Fatima, anche lei un nome importante, dedicato a Lei, la Madonna di Fatima, proprio perché mia sorella è nata nel giorno della Sua festività. 

Anche lei, Fatima, un miracolo…

Ha soli 3 anni e mezzo, ma sembra già un’anima vissuta…È cresciuta pregando per una cuginetta di cui non ne conosceva nemmeno il volto: “Gesù, aiuta Dette…” le sue parole! 

Da quando poi siamo tornate dall’ospedale è stato amore a prima vista, un dedicarsi affettuoso e speciale…appena la vede la chiama: DETTE! le prende l’orecchio tra le dita con una mano e con l’altra si ciuccia teneramente il suo dito. 

Non ha pretese ma ascolta quello che le dico, mi aiuta e la rendo partecipe nell’accudire Bernadette e questo la rende orgogliosa e felice. Adesso comincia qualche domandina e, alle mie attente risposte, il suo sguardo si sofferma su Bernadette e continua con un tenero abbraccio.

 Il suo gioco preferito è costruire un lettino dove accogliere le sue bambole, stando attenta a mettere i cuscini tutti intorno…

A volte dice quello che cerca in un determinato momento Bernadette, interpretandone i messaggi oppure ne sente la presenza quando non c’è. Un giorno ha detto: è arrivata Dette! Infatti con sorpresa noi eravamo lì…

Un altro giorno dice al suo papà: Dette è felice!

È molto strano, ma reale…

Bernadette è intrepida nel sentire la sua voce; la sua presenza per  noi è fonte di gioia che rompe la nostra quotidianità…ne avverte la presenza e aspetta il suo tocco.

La sua solarità illumina le nostre giornate a volte buie e la sua ingenuità ricca di bontà arricchisce ancora di più le nostre vite…