Tag

, , , , , , , , , ,

Dicevano: – “non vi aspettate niente da Bernadette, lei non proverà e non riuscirà mai ad esprimere le sue emozioni…” –
E invece no! Sei riuscita a tuo modo a provare e a comunicare le tue emozioni e noi a coglierne le mille sfaccettature.
Oh quegli occhi…così grandi ed espressivi, così disarmanti ed imbarazzanti, quel tuo sguardo seppur sfuggente ci comunica più di quanto mille parole possano fare…

Poi pian piano sono arrivati anche piccoli vocalizzi di diversi toni ed intensità, celanti sofferenze, gioie e amore.

Poi è arrivato il pianto, commuovente, esasperante, ma nel contempo una vera emozione, senza intromissione di tremori e scossoni. Ogni tanto succede e noi ne siamo “felici”…

E poi sì, sono arrivati loro… i tanto attesi sorrisi, non sai quanto li ho immaginati sul tuo volto. È bellissimo quando a volte di primo mattino c’è questo scambio di coccole…rabbrividisco e gioisco. Ti stringo ancora più forte a me, riconoscente dell’emozione provata e per farti sentire il mio amore.

Non dimenticherò mai quella sera… tu che piangi e sorridi indistintamente dopo l’ascolto di una musica di un carillon che ti proponevo per darti la buonanotte quando ancora eri nella mia pancia e che avevo messo da parte nei mesi trascorsi in ospedale. Chi si aspettava questa tua reazione… chissà quali ricordi e quante emozioni… erano tutte lì e noi le abbiamo percepite tutte!

O ancora quel pomeriggio che per la prima volta ho suonato per te… Dopo qualche giro di accordi e canzoncine ecco che la tua vocina sembra unirsi alla mia, come se volessi cantare con me note d’amore.

O quando il tuo papino rientra dal lavoro.. mi faccio da parte per vedere il tuo sguardo che lo accoglie come niente mai…

Quando abbassi le palpebre per incamerare tutte le coccole che ti faccio…
Quando stringi la mia mano nel cuore della notte e continui a dormire.
Quando irrigidisci il braccino mentre ti vesto.
Quando ascolti le mie parole e quelle del papà e cerchi di pronunciare chissà cosa…
Quando arrivano Fatima, gli zii o gli amici che conosci e si percepisce il piacere che hai di stare in compagnia e perché no anche in confusione. Quando stai male e ti assenti…ti annulli per dare spazio all’altra parte di te, quella che ci piace di meno…

Sei tutto questo e ancora tanto altro di più!

Quando le nostre energie e anime si incontrano, è pura emozione