Tag

, , ,

Il mio saluto per Te la prima volta che ho varcato la soglia dell’ingresso.
Tante le incertezze…
Mi sono avvicinata, ti ho toccato, mi sono soffermata sul Tuo volto, ho fatto il segno della croce…
Un pensiero fisso nella mia mente che ho messo a tacere.
Il mio saluto per Te ogni volta che con il pancione venivo per il monitoraggio.
Tante le paure…
Il mio saluto per Te quella notte del 31 dicembre quando avevo le doglie del parto e quando siamo tornati a casa in 3!
Tanta la gioia e la felicità.
Il mio saluto per Te dopo qualche mese, là dove tutto è cominciato…
Tanto lo scoraggiamento.
Il mio saluto per Te adesso, ogni mattina, quando prima di salire al secondo piano vado a lavoro.
Il pensiero fisso che avevo avuto 13 anni prima si è avverato.
Ci provo, ho dato a me stessa questa possibilità.
Lavoro qui adesso, nonostante tutto, la “distrazione migliore”!
Grazie

Il giorno più bello? Oggi
L’ostacolo più grande? La paura
La cosa più facile? Sbagliarsi
L’errore più grande? Rinunciare
La sconfitta peggiore? Lo scoraggiamento
La distrazione migliore? Il lavoro
(Madre Teresa di Calcutta)